Slide

LA ROCCA DEI SILENZI

La Rocca dei Silenzi è un antico baluardo, situato all'interno di un vasto territorio montuoso. Disabitata soltanto in apparenza, difende il silenzio di cui si ammanta sterminando senza pietà chiunque tenti di penetrarvi. L'arcimago Thal Dom Djèw è l'unico che sia sfuggito a quella furia oscura a essere ancora in vita e per questo viene convocato dai maghi della Torre di Dòthrom e coinvolto in un'impresa che mira a liberare la Rocca dal male che la ammorba. Ma perché quei maghi vogliono tentare un'impresa folle, che rischia di portare soltanto morte e distruzione? Cosa anima davvero le forze maligne che albergano in quel bastione?

LA ROCCA DEI SILENZI Romanzo fantasy
Slide

SENZANOME

La vita di Mattia cambia nell’arco di una notte, quando una presenza ultraterrena gli offre di diventare un angelo e lui accetta.

Al risveglio, le domande sono più delle risposte.

Tutto ciò che Mattia sa è che ora appartiene a un’invisibile cerchia formata da angeli che proteggono… e da angeli che danno la caccia.

SENZANOME Romanzo realismo magico
Slide

LA ROCCA DEI SILENZI

LA ROCCA DEI SILENZI Romanzo fantasy

La Rocca dei Silenzi è un antico baluardo, situato all'interno di un vasto territorio montuoso. Disabitata soltanto in apparenza, difende il silenzio di cui si ammanta sterminando senza pietà chiunque tenti di penetrarvi. L'arcimago Thal Dom Djèw è l'unico che sia sfuggito a quella furia oscura a essere ancora in vita e per questo viene convocato dai maghi della Torre di Dòthrom e coinvolto in un'impresa che mira a liberare la Rocca dal male che la ammorba. Ma perché quei maghi vogliono tentare un'impresa folle, che rischia di portare soltanto morte e distruzione? Cosa anima davvero le forze maligne che albergano in quel bastione?

Slide

SENZANOME

SENZANOME Romanzo realismo magico
NUOVO!

La vita di Mattia cambia nell’arco di una notte, quando una presenza ultraterrena gli offre di diventare un angelo e lui accetta.

Al risveglio, le domande sono più delle risposte.

Tutto ciò che Mattia sa è che ora appartiene a un’invisibile cerchia formata da angeli che proteggono… e da angeli che danno la caccia.


  • Riflessione per voi che scrivete

    Chiunque pensi la soluzione sia querelare temo non abbia compreso che non è possibile vincere la battaglia contro gli imbecilli, ma soprattutto che l’unica cosa che paga a questo mondo è la qualità.
  • Selezione naturale

    Abolirei la scrittura creativa. Cresce schiere di persone che scrivono correttamente e non dicono niente. Poi, però, ci penso meglio, e…
  • Se la società fa schifo, contrastala e cammina a testa alta per farcela

    Non si tratta di denaro, successo o potere. No. Il punto sarebbe che ognuno avesse la reale opportunità di vivere la vita a cui è incline per brillare di luce propria, migliorando inevitalmente l’esistenza di chi le sta o gli sta vicino. Ti pongo una domanda, allora: se non sei capace di farlo per te stesso, cosa pensi di essere capace di fare per gli altri?
  • In scrittura la quantità non è sinonimo di qualità

    Ma dà l’idea dell’impegno profuso. Una breve rendicontazione del mio quadriennio di scrittura, fuoruscito dal Buco. A che punto sono?
  • La terza revisione

    “Il giorno dopo” acquisisce la sua forma quasi defitiniva, capitolo dopo capitolo. Ultimata questa fase, non mi resterà altro che l’ultima rilettura a voce alta e prepararmi a lasciarlo andare per il mondo.
  • La Rocca dei Silenzi

    La seconda versione del romanzo è pronta. Si tratta dello stesso testo, che ho dovuto rileggere per forza di cose, e perché la versione in mio possesso non era quella andata in stampa e perché era importante controllarne la coerenza interna in previsione del seguito, “Il giorno dopo”.
  • La saga de “I Silenzi”

    Cosa caratterizza la saga de "I Silenzi"? Nel suo essere trasversale ai generi, nel non limitarsi e nell'avere un'intenzione letteraria chiara, che trascende i generi stessi e che mette al centro della discussione gli esseri umani, pur se grazie alla distanza del Fantastico.
  • Tu sei più grande di qualsiasi cosa vogliano importi

    Proveranno a snaturarti, a farti “rigare dritto”, a incasellarti, classificarti, metterti nel posto che ti compete e inchiodartici. E sta’ zitto. Guardati dentro e sentiti, invece. Senza paura, senza sentimenti di rivalsa o di protagonismo. Ciò che importa è essere sé stessi, qualsiasi cosa tu stia facendo.
  • Espressione

    A me interessano tutti coloro i quali sono ancora interessati a sognare. Amo i lettori che ancora leggono per passione. Amo chi scrive perché mosso da qualcosa che non ha nulla a che fare con l’arrivare a caso e tutto con l’esprimere al meglio.


Ora
Slide
IL GIORNO DOPO
0%

Seguito de “La Rocca dei Silenzi”, nel 2019 completai la Transizione del testo scritto nel 2006 (metà prima stesura). La prima e seconda stesura sono state ultimate, così come la prima e seconda revisione. Il romanzo consta di 1.070 cartelle standard. Dopo la fase dei “beta reader” – ho completato la terza revisione e sono ora impegnato con la quarta, la “rilettura a voce alta”. Il romanzo sarà pubblicato in due parti, entrambe disponibili a ottobre 2022.


Diario
  • Il dono del mondo
    I tempi che corrono mi consigliano di riaffermare le mie origini. Non riesco ad accettare questo dividersi in bande, questo vedere un mondo variopinto in bianco e nero. Scrivo per devolvere al mondo una piccola parte del valore che il mondo stesso mi ha donato.

Estratti

I più letti

  • Selezione naturale
    Abolirei la scrittura creativa. Cresce schiere di persone che scrivono correttamente e non dicono niente. Poi, però, ci penso meglio, e…
  • Se la società fa schifo, contrastala e cammina a testa alta per farcela
    Non si tratta di denaro, successo o potere. No. Il punto sarebbe che ognuno avesse la reale opportunità di vivere la vita a cui è incline per brillare di luce propria, migliorando inevitalmente l’esistenza di chi le sta o gli sta vicino. Ti pongo una domanda, allora: se non sei capace di farlo per te ...
  • In scrittura la quantità non è sinonimo di qualità
    Ma dà l’idea dell’impegno profuso. Una breve rendicontazione del mio quadriennio di scrittura, fuoruscito dal Buco. A che punto sono?
  • La Rocca dei Silenzi
    La seconda versione del romanzo è pronta. Si tratta dello stesso testo, che ho dovuto rileggere per forza di cose, e perché la versione in mio possesso non era quella andata in stampa e perché era importante controllarne la coerenza interna in previsione del seguito, “Il giorno dopo”.
  • Non definire lo scrittore che sei, divertiti invece
    Non inscatolare la tua creatività o la soffocherai. Non è nella nostra natura controllare la scrittura durante la prima stesura. Plotter o panster sono etichette sterili. Mettiti sempre in discussione con in mente l’obettivo di divertirti. Sii te stesso e ti rallegrerai di chi sei.