• Se la società fa schifo, contrastala e cammina a testa alta per farcela

    Se la società fa schifo, contrastala e cammina a testa alta per farcela
    Non si tratta di denaro, successo o potere. No. Il punto sarebbe che ognuno avesse la reale opportunità di vivere la vita a cui è incline per brillare di luce propria, migliorando inevitalmente l’esistenza di chi le sta o gli sta vicino. Ti pongo una domanda, allora: se non sei capace di farlo per te stesso, cosa pensi di essere capace di fare per gli altri?
  • In scrittura la quantità non è sinonimo di qualità

    In scrittura la quantità non è sinonimo di qualità
    Ma dà l’idea dell’impegno profuso. Una breve rendicontazione del mio quadriennio di scrittura, fuoruscito dal Buco. A che punto sono?
  • La terza revisione

    La terza revisione
    “Il giorno dopo” acquisisce la sua forma quasi defitiniva, capitolo dopo capitolo. Ultimata questa fase, non mi resterà altro che l’ultima rilettura a voce alta e prepararmi a lasciarlo andare per il mondo.
  • La Rocca dei Silenzi

    La Rocca dei Silenzi
    La seconda versione del romanzo è pronta. Si tratta dello stesso testo, che ho dovuto rileggere per forza di cose, e perché la versione in mio possesso non era quella andata in stampa e perché era importante controllarne la coerenza interna in previsione del seguito, “Il giorno dopo”.
  • La saga de “I Silenzi”

    La saga de “I Silenzi”
    Cosa caratterizza la saga de "I Silenzi"? Nel suo essere trasversale ai generi, nel non limitarsi e nell'avere un'intenzione letteraria chiara, che trascende i generi stessi e che mette al centro della discussione gli esseri umani, pur se grazie alla distanza del Fantastico.

·   •  ✪   dalle sezioni  ···   ··    ·

Ora

Senzanome » 100%

La prima stesura del romanzo è stata ultimata 10 anni fa. Ottenuta la versione definitiva, il romanzo è stato spedito ai migliori editori italiani. Attualmente è in cerca di una casa.

La Rocca dei Silenzi » 100% (maggio 2022)

Tomo Primo de “I Silenzi„ – saga che attraversa i generi, è un romanzo high fantasy che molti oggi definirebbero grimdark. Pubblicato nel 2005 dall’Editrice Nord del GeMS, finalista e secondo classificato al Premio Italia, fu il mio ultimo romanzo pubblicato con l’editoria tradizionale, prima che le nostre strade si separassero. La sua pubblicazione è prevista per quest’anno, attorno a maggio – presto una data precisa.

Il giorno dopo » 16% (IV revisione)

Seguito de “La Rocca dei Silenzi”, nel 2019 completai la Transizione del testo scritto nel 2006 (metà prima stesura). La primaseconda stesura sono state ultimate, così come la prima e seconda revisione. Il romanzo consta di 1.070 cartelle standard. Dopo la fase dei “beta reader” – ho completato la terza revisione e sono ora impegnato con la quarta, la “rilettura a voce alta”. Il romanzo verrà pubblicato in due parti e vorrei che la prima uscisse a fine luglio 2022 e la seconda fine novembre, inizio dicembre 2022.

Diario

  • Il dono del mondo
    I tempi che corrono mi consigliano di riaffermare le mie origini. Non riesco ad accettare questo dividersi in bande, questo vedere un mondo variopinto in bianco e nero. Scrivo per devolvere al mondo una piccola parte del valore che il mondo stesso mi ha donato.

Estratti

I più letti

  • Se la società fa schifo, contrastala e cammina a testa alta per farcela
    Non si tratta di denaro, successo o potere. No. Il punto sarebbe che ognuno avesse la reale opportunità di vivere la vita a cui è incline per brillare di luce propria, migliorando inevitalmente l’esistenza di chi le sta o gli sta vicino. Ti pongo una domanda, allora: se non sei capace di farlo per te ...
  • In scrittura la quantità non è sinonimo di qualità
    Ma dà l’idea dell’impegno profuso. Una breve rendicontazione del mio quadriennio di scrittura, fuoruscito dal Buco. A che punto sono?
  • La Rocca dei Silenzi
    La seconda versione del romanzo è pronta. Si tratta dello stesso testo, che ho dovuto rileggere per forza di cose, e perché la versione in mio possesso non era quella andata in stampa e perché era importante controllarne la coerenza interna in previsione del seguito, “Il giorno dopo”.
  • Non definire lo scrittore che sei, divertiti invece
    Non inscatolare la tua creatività o la soffocherai. Non è nella nostra natura controllare la scrittura durante la prima stesura. Plotter o panster sono etichette sterili. Mettiti sempre in discussione con in mente l’obettivo di divertirti. Sii te stesso e ti rallegrerai di chi sei.
  • Espressione
    A me interessano tutti coloro i quali sono ancora interessati a sognare. Amo i lettori che ancora leggono per passione. Amo chi scrive perché mosso da qualcosa che non ha nulla a che fare con l’arrivare a caso e tutto con l’esprimere al meglio.