Vivo

Vivo • 30

Non sono più un marchingegno di me stesso. Scrivere è una meravigliosa, dannata scoperta quotidiana.

Quando scrivi di' qualcosa!

Quando scrivi, di’ qualcosa!

Perché contano l’intenzione e il senso quando si racconta. Scrivere letteratura è sempre stato un compito assai più complesso di quanto appaia.

Bambino

Bambino

Sorrise. L’aria frizzante della novella primavera e il suo profumo gli ricordarono i momenti più felici e spensierati della sua vita. Di quando era un bambino.

L'arte viene sempre prima

L’arte viene sempre prima

L’arte viene sempre prima. Posso alzare mille impalcature attorno alla mia scrittura, per supportarla e lavorarla meglio, ma quello che alla fine resta è la scrittura.

Stesura de “Il giorno dopo”

Stesura de “Il giorno dopo”

Pianificazione della I e II stesura e determinazione della deadline. Il modo in cui calcolo la scrittura a venire. L’obiettivo è darsi un contesto per aiutarsi a produrre in tempi accettabili. Per uno scrittore la produttività è importante, anche se sottoposta alla qualità.

Vivere la scrittura

Vivere la scrittura

Ignoravo il come, il cosa e il perché. Non mi chiesi come andare, cosa significasse, né perché farlo. Quello era il mio sogno: sarei diventato uno scrittore.

Fiero

Fiero

“Viandante, non esiste un cammino: lo si crea camminando.” La scrittura è curativa. Lo dicono in molti e io ne sono testimone. Il dolore è soltanto una prospettiva, uno scrutare strabico. Una scelta sbagliata. A ogni modo l’unica cosa che si può fare è continuare a camminare, un passo dopo l’altro.

L'essenza restituita • 28

L’essenza restituita • 28

È di oggi la conferma che anche i diritti de “La Rocca dei Silenzi” sono in mano mia e che non esistono più (da tempo) diritti di prelazione sui miei testi. Sono libero e pronto a ripartire.