Il “diario dello scrittore”

Nuova sezione di s3nzanom3.com: perché nasce e come la userò

27 Luglio 2020

A cosa serve un diario (dello scrittore) quando la mia casa online, s3nzanom3.com, è fondamentalmente un blog, anche se strutturato in sezioni?

L’errore che sin troppi scrittori commettono è credere che i lettori siano interessati ai loro sforzi. I lettori sono interessati a tutto ciò che potrebbe aiutarli o intrattnerli, ovvero con ciò che ha a che fare con loro.

È per questo che ho deciso di creare una nuova sezione dedicata ai miei sforzi. Ovvero ambisco a non essere letto? Al contrario. E mi spiego.

Uno scrittore si fa capire

Non importa quanto articolata sia l’attività di uno scrittore, il risultato dev’essere chiaro al lettore. Così come la complessità di un romanzo non può tradursi in una lettura complessa, allo stesso modo un sito web deve organizzare i suoi scritti in un modo che non confonda chi lo naviga.

La “user experience”, altresì chiamata “usabilità” di un website è fondamentale se vuoi che chi visita il tuo sito abbia voglia di tornarvi. Per farlo tornare, non basta la qualità dei tuoi contenuti. A chi sono piaciuti deve risultare facile ritrovarli.

Ora, la mia attività futura potrebbe confondere. s3nzanom3.com è appena stato ristrutturato con una logica precisa in mente: ho spostato il fuoco sulla saggistica e l’ho reso “scalabile” – ovvero posso aggiungere molto senza abbisognare di rivoluzionarlo.

Anche cambiare troppo spesso confonde il lettore.

La mia scrittura è prossima a “esplodere”. Ve ne parlo nel primo brano del Diario dello scrittore – la mia consueta camminata nei boschi ha portato consiglio. Tale diario nasce per separare i contenuti che parlano della mia attività da quelli che, invece, esistono per te e ti parlano direttamente, se non sei interessato alla mia narrativa.

Il mio desiderio è mantenere la centralità della saggistica. Non considero donare la mia esperienza un’attività collaterale alle mie ambizioni artistiche. Tutt’altro! È una parte essenziale dello scrittore che sono nel 2020.

Chi mi conosce, sa che non sto parlando di “corsi di scrittura creativa”. I miei contenuti sono gratuiti e continueranno a esserlo.

Lo scheletro di s3nzanom3.com

Schematizzo i cambi a s3nzanom3.com.

Home o Inizio

• Gli articoli “featured” in testa alla Home restano lì dove sono. Come detto, mantengo la centralità dei contenuti di saggistica. La differenza è che da due articoli in testa ce ne sarà soltanto uno. Non voglio allungare troppo la homepage.

• Il testo di presentazione del sito cambia in qualcosa di più utile e meno generico. Quali articoli contiene s3nzanom3.com e qual è la frequenza di pubblicazione.

Diario

• Si aggiunge la sezione del “Diario dello scrittore”, anche se la voglio integrata e non troppo appariscente. Nel contempo al menù superiore si aggiunge la voce “Diario”, che porterà a una sezione in stile blog che visualizzerà soltanto i contenuti del Diario.

Il resto rimane così com’è.

Conclusione

Nelle prossime settimane la mia attività prenderà finalmente la direzione per cui ho lavorato negli ultimi due anni e mezzo. Ricomincerò a scrivere narrativa, anziché soltanto rileggerla e correggerla. E riprenderò il discorso lasciato in sospeso su Medium, con maggior vigore e direzione di prima.

Il cambio di s3nznom3.com mi dà la possibilità di occuparmi soltanto dei contenuti senza confondervi e mantenendo ben separata l’esperienza narrativa dall’esperienza saggistica.

Quando pensi al tuo sito personale, pensa a chi lo visiterà. Tutti i lettori saranno dello stesso tipo o attrae differenti tipologie? Se sono differenti, pensalo attorno alle differenze. E dai a ognuno ciò che vuole con chiarezza.

Qualsiasi suggerimento o richiesta abbiate, lo sapete già, s3nzanom3@gmail.com è a vostra disposizione.

Commenta