La terza revisione

La terza revisione - Donna con lente d'ingrandimento e matita rossa

“Il giorno dopo” acquisisce la sua forma quasi defitiniva, capitolo dopo capitolo. Ultimata questa fase, non mi resterà altro che l’ultima rilettura a voce alta e prepararmi a lasciarlo andare per il mondo.

Ciao ciao, social network!

Ciao ciao, social network!

Ciò che so non conta nulla e, comunque, non è qualcosa per cui meriti pagare. La “scrittura creativa” dovrebbe essere gratuita, perché non vi rende scrittori. È mera teoria. Potessi vendervi il talento e la creatività, ve li farei pagare cari.

Sua Maestà l’Originalità

Sua Maestà l’Originalità

Questa bizzosa, indipendente e inafferrabile entità che corre al tuo fianco quando meno te l’aspetti e mai, ma proprio mai, quando la chiami. Pensare che l’originalità si possa pianificare, significa credere che provenga da un’impostazione, anziché da una prospettiva. Gli scrittori comunicano prospettive, non impostazioni.

Revisione de “Il giorno dopo”, parte I · 31

Revisione de "Il giorno dopo", parte I · 31

La prima revisione de “Il giorno dopo” è al 28%. Mi sto occupando del secondo fronte d’azione. Vi racconto come sta andando e quali sono le mie impressioni, come sempre approfittando per parlare di scrittura creativa in sento lato.

Incapace è soltanto chi crede di esserlo

Only Those Who Believe They Are Unfit Are

Non è un caso che spesso chi si sente un incapace è perché si giudica in base al metro altrui. Sarebbe invece saggio ascoltarsi e seguire le proprie pulsioni, perché è assai probabile che quelle cose ci riusciranno assai meglio delle altre.

Non definire lo scrittore che sei, divertiti invece

Do Not Define the Writer You Are, Have Fun Instead

Non inscatolare la tua creatività o la soffocherai. Non è nella nostra natura controllare la scrittura durante la prima stesura. Plotter o panster sono etichette sterili. Mettiti sempre in discussione con in mente l’obettivo di divertirti. Sii te stesso e ti rallegrerai di chi sei.

Espressione

Espressione

A me interessano tutti coloro i quali sono ancora interessati a sognare. Amo i lettori che ancora leggono per passione. Amo chi scrive perché mosso da qualcosa che non ha nulla a che fare con l’arrivare a caso e tutto con l’esprimere al meglio.